DIGITALE… ANCORA TROPPO INDIETRO, MA IN CORSO CANTIERI PER 50 MILIONI E PRONTI ALTRI 200 PER MIGLIORARE LE CONNESSIONI

Questa mattina ho partecipato a un importante incontro dedicato alla trasformazione digitale per le imprese agroalimentari dell’Emilia-Romagna, promosso da Regione in collaborazione con Unioncamere e ArtER.La Regione Emilia-Romagna sta mettendo al centro della strategia 2030 la transizione digitale, una delle 4 sfide da vincere, contenute nel Patto per il Lavoro e per il Clima. Abbiamo investito in questi anni 50milioni di euro per migliorare la connettività nelle aree rurali, e i progetti sono in via di conclusione. Ma non ci fermiamo qui: grazie al Piano Data Valley Bene comune promosso della collega Paola Salomoni metteremo in campo più di 200 milioni di euro di fondi europei e nazionali per incentivi alla connettività delle imprese, azioni mirate per migliorare le competenze digitali per i settori economici più in ritardo in termini di sviluppo tecnologico-informatico, e un ampliamento del Piano Banda Ultralarga per le cosiddette aree bianche non coperte da connettività, e per le aree grigie dove la connettività presente non è sufficiente. Inoltre per la digitalizzazione delle imprese, sono previste risorse nel Piano di Sviluppo Rurale per investimenti in agricoltura di precisione, implementazione di strumenti digitali, sostegno alle iniziative di formazione e informazione. Siamo al fianco delle imprese agricole e agroalimentari emiliano -romagnole nella transizione al digitale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *